Belgrado Pride: città blindata e premier in prima fila

Belgrado Pride: città blindata e premier in prima fila

Massiccio schieramento delle forze dell’ordine oggi a Belgrado per il Gay Pride in programma in mattinata, alla quale quest’anno partecipa anche la premier Ana Brnabic, lesbica dichiarata: una manifestazione contrassegnata negli anni scorsi da scontri e incidenti provocati da gruppi di estremisti e ultranazionalisti omofobi. Dopo il divieto imposto...

Insultato dal bullo: striscioni dei compagni contro l’omofobia

Insultato dal bullo: striscioni dei compagni contro l’omofobia

Il Torricelli Ballardini rifiuta l’omofobia». È con queste parole che l’unico liceo statale della città di Faenza — che include gli indirizzi classico, scientifico, linguistico e artistico-scienze umane — accoglierà presso le proprie quattro sedi gli studenti che varcheranno l’ingresso degli istituti in occasione del primo giorno di lezione del...

Elezioni in Germania. Il partito delle Drag Queen contro la destra

Elezioni in Germania. Il partito delle Drag Queen contro la destra

Tra poche settimane in Germania si terranno le elezioni politiche. Angela Merkel sembra essere ancora una volta la grande favorita alla guida del paese, ma il vero pericolo è rappresentato dall’ascesa dei partiti di estrema destra. A maggio di quest’anno, in occasione delle elezioni amministrative, la destra della Alternative für Deutschland (AfD) ha...

Il leader ceceno Kadyrov: «I gay sono non-persone»

Il leader ceceno Kadyrov: «I gay sono non-persone»

Razman Kadyrov nominato da Vladimir Putin nel 2005 quale presidente reggente della Repubblica cecena, si è lanciato in un nuovo violento attacco contro i gay classificandoli come «diavoli» e «non-persone». RAZMAN KADYROV era già passato tristemente alle cronache per le sue dichiarazioni shock («i gay non esistono in Cecenia, è geneticamente impossibile...

pag. 1 di 178123»