Autoaiuto

Da un bagaglio di esperienze personali nel campo dell’HIV, nasce il Gruppo di Auto Aiuto, che unisce consapevolezza e azione per le battaglie quotidiane della persona sieropositiva.

Noi pensiamo che essere positivi non sia affatto una condanna o una colpa da scontare, per noi rappresenta un’occasione di crescita e di consapevolezza del proprio essere. Per questo pensiamo sia importante aggiornarsi in continuazione sulle terapie e sugli effetti collaterali e come contrastare questi effetti: crediamo sia nostro diritto mantenere alte le nostre aspettative, avere una qualità della vita lunga, funzionale e senza sofferenze e dolori il più a lungo possibile.

Le esperienze condivise e da condividere uniscono. Quello che la vita ci propone tutti i giorni, l’impatto col quotidiano, il dolore del fisico e dell’anima, l’apprezzare e trasformare in dono i gesti comuni che ci avvicinano al prossimo… Tutto ciò è ancor di più del nostro gruppo…
Il fatto che ci accomuna tutti il fatto di non volere rimanere nell’ombra, di non assistere impassibili a ciò che nessuno più di noi  può decidere, per quello che sarà del nostro futuro. Ci lega forte l’idea che le informazioni sanitarie, di ricerca, etc.., siano per tutti.

A venti anni dall’HIV molto poco si è fatto per rendere il cammino delle persone sieropositive più agevole  nei vari processi sociali: ospedali, lavoro, assistenza.

Il gruppo si propone di intervenire in diversi canali per attivare quelle conoscenze che siano alla portata di tutti, organizzando simposi e relazionandosi con varie realtà italiane e straniere, in modo da rendere pubbliche tutte quelle notizie che stentano a venire fuori dai vari canali ufficiali.

Puoi chiedere informazioni preliminari chiamando la Rainbow Line o scrivendo all’indirizzo servizi@mariomieli.org